CONFLITTI. RELIGIONI E (NON)VIOLENZA. IL 12 OTTOBRE A TRENTO DUE APPROFONDIMENTI SUL TEMA DELL'ANNO DEL FILMFESTIVAL

Trento
Giovedì, 11 Ottobre, 2012
Un doppio evento per approfondire, attraverso due diverse letture, il tema dell'anno della XV edizione di Religion Today Filmfestival: “Conflitti. Religioni e (non)violenza”. Domani, venerdì 12 ottobre (primo giorno del concorso) al Teatro San Marco di Trento, alle ore 17.30, il primo appuntamento, in collaborazione con il Forum Trentino per la pace e i diritti umani, sarà un dialogo tra il teologo don Paul Renner e il presidente del Forum, Michele Nardelli. Verrà proposto il film “Little Town of Bethlehem”, per la sezione del Festival dedicata alla Terrasanta e al conflitto israelo-palestinese con riferimento a specifiche pratiche nonviolente. Il film racconta tre storie di speranza e compassione in uno scenario di conflitto e sofferenza. In serata, alle ore 20.30, sempre al Teatro San Marco, la riflessione proseguirà coinvolgendo l’Arcivescovo di Trento Monsignor Luigi Bressan, esperto di relazioni internazionali già delegato presso le Nazioni Unite e il Consiglio d'Europa e il Prof. Ugo Morelli, presidente di Polemos, Scuola di formazione e studi sui conflitti. Modererà Francesca Rosso, giornalista e studiosa di mediazione culturale e religiosa. L'incontro, organizzato di concerto con Acli Trentine e Fondazione Fontana-Unimondo, sarà preceduto da una breve esibizione a tema del Coro Giovanile della Scuola di Musica “I Minipolifonici” di Trento, diretto da Stefano Chicco, che proporrà una selezione di celebri colonne sonore a tema. Il film “Kaddish for a friend” (una storia intensa di incontro e perdono sullo sfondo di una Berlino multietnica e multireligiosa) aprirà poi la serie dei lungometraggi a soggetto particolarmente aderenti al tema dell’anno nel raccontare senza banalizzazioni piccole grandi storie di scontro/incontro.
 
Sabato 13, al Teatro San Marco, un'intera giornata di proiezioni proporrà tra l’altro documentari d’autore come il norvegese “Gunnar Goes God”, documentario personale, giocoso e schietto sull'anelito spirituale e la noia borghese. Alle ore 17.30, presso il Museo Diocesano Tridentino, l'evento speciale intitolato “Religioni in guerra, religioni di pace?”, in concomitanza con la mostra su “L’immagine dell’altro. Tra stereotipi e pregiudizi. Spunti di riflessione”. In questa cornice i temi dell’identità e del rapporto con l’alterità saranno affrontati da Brunetto Salvarani, teologo, giornalista e saggista cattolico, e Adnane Mokrani, teologo musulmano di origine tunisina, entrambi impegnati nel dialogo interreligioso in Italia e nel mondo. Modererà l'incontro Alessandro Martinelli, direttore del Centro diocesano per l’ecumenismo e il dialogo interreligioso di Trento.
A partire dalle ore 20.30, al Teatro San Marco, il programma trentino proporrà inoltre un “jazz teatrale” della compagnia Arditodesìo a titolo “God bless America”. Lo spettacolo vedrà l’attore Andrea Brunello in coppia con il musicista Enrico Merlin secondo la formula, aperta all'improvvisazione creativa, di un dialogo sempre alla pari fra musica e parola recitata, sul filo dei più celebri discorsi pubblici americani del XX e XXI secolo, da Wilson a Obama, passando per Reagan e Martin Luther King.