XXI Religion Today Film Festival. Vincitori e premi

Trento
Mercoledì, 10 Ottobre, 2018

Dopo giorni di intenso lavoro, le giurie speciali e la giuria internazionale del Religion Today Film Festival hanno decretato i film vincitori della XXI edizione del concorso, annunciati in conferenza stampa nella rinomata località di Madonna di Campiglio presso l'Hotel Mirabel.

La cerimonia di premiazione si terrà questo pomeriggio alle ore 18 nello Spazio Archeologico Sotterraneo del Sas, in piazza Battisti. Ad accompagnare le celebrazioni ci sarà un brindisi con le bollicine delle Cantine Ferrari. Nell'occasione sarà data comunicazione delle motivazioni dei premi assegnati. La cerimonia sarà preceduta dal Re(d)ligion carpet lungo Galleria Garbari (ore 17). 

Ad esprimersi sulla selezione ufficiale, la giuria internazionale composta da Milyausha Aytucanova, direttrice esecutiva del Kazan International Film Festival in Tatarstan; Sadia Khalid (Bangladesh), giornalista specializzata e sceneggiatrice di film interpretati da attori del calibro di Keanu Reeves, Joaquin Phoenix e Jamie Foxx; Armando Lostaglio, critico, scrittore, organizzatore, autore di numerosi docufilm e fondatore nel 1994 del CineClub Vittorio De Sica – Cinit; Gilli Mendel, a lungo responsabile di progetti e iniziative educative presso la Cineteca di Gerusalemme, l’Israel Film Archive, l’Israel Film Fund e l’International Jerusalem Film Festival; e Linda Nelson (USA), fondatrice della compagnia di distribuzione IndieRights Movies a sostegno del cinema indipendente.

I cinque giurati hanno conferito il premio per il miglior film a MY SHORT WORDS di Bekir Bulbul (Turchia); miglior documentario è WOMEN OF FREEDOM di Abeer Zeibak Haddad (Israele), mentre il riconoscimento per il miglior cortometraggio è andato a THE VIOLET, di Baqer Al – Rubaie (Iraq).

Il caratteristico tributo di Religion Today, “Nello spirito della fede”, ideato proprio da Gilli Mendel in qualità di consulente scientifica delle prime edizioni del Festival, è stato infine assegnato a HALDAA, di Tauquir Ahmed (Bangladesh).

Altri premi speciali sono stati attribuiti, come di consueto, dalla giuria SIGNIS (l’Associazione Cattolica Mondiale per la Comunicazione), che ha incoronato il film RESURRECTION di Kristof Hoornaert (Belgio) e dal coordinamento dei film festival trentini CinemAMoRe, che ha scelto FROM ON HIGH di Dawn Westlake (Usa/Spagna).

Numerosi gli enti e le realtà partner che anche quest’anno hanno interpretato alcuni degli interessi e dei filoni tematici da sempre cari al Festival: è il caso dei i premi “Nello spirito della pace” del Forum trentino per la pace e i diritti umani, conferito a BENEATH THE SILENCE di Erez Mizrahi (Israele), e del premio “Migrazioni e coesistenza” del Centro missionario diocesano pastorale migranti, dato al film FAR FROM HOME di Mayra Veliz (Messico). “Religioni con gli occhi di donna” è invece il titolo del premio espresso dalla giuria interreligiosa el Comune di Arco, vinto da UNTIL THE END OF TIME di Yasmine Chouikh (Algeria).

In linea con un’edizione dedicata alle nuove generazioni, il premio “Nuovi sguardi”, conferito dagli studenti della Facoltà di Scienze della Comunicazione Sociale dell’Università Pontificia Salesiana, è stato assegnato a SERMON ON THE MOUNT di Yoo Yunguee ( Corea).

La rinnovata collaborazione con il Conservatorio “F.A. Bomporti” di Trento ha permesso inoltre di attribuire il premio per la “Miglior colonna sonora” a WHEN RUMI MEETS FRANCIS di Mohamed Kenawi (Italia).

Tra le novità dell’edizione si segnala la giuria di ragazzi e ragazze provenienti da quattro paesi (Italia, Germania, Francia e Israele) e riuniti a Trento per lo scambio internazionale PRAYER, acronimo per “Promoting interReligious exchange Among Youth to Enchance mutual Respect”; il gruppo ha premiato il cortometraggio FROM ON HIGH di Dawn Westlake (Usa/Spagna).

L’edizione 2018 ha proposto anche la nuova giuria Dolomites, chiamata a conferire il premio “Nello spirito delle Dolomiti”, conseguito da WALKING FOR GENNA di Frédeéric Furnelle (Belgio), e alcuni premi e menzioni speciali in memoria di Davide Zordan e Jerome Kuhel, rispettivamente presidente e storico collaboratore del Festival da poco scomparsi.

 

A seguire la lista completa dei vincitori e dei premi.

 

 

I PREMI DELLA GIURIA INTERNAZIONALE

Miglior film

MY SHORT WORDS di Bekir Bulbul (Turchia)

 

Miglior cortometraggio

THE VIOLET di Baqer Al – Rubaie (Iraq)

 

Miglior documentario

WOMEN OF FREEDOM di Abeer Zeibak Haddad (Israele )

 

Gran Premio internazionale “Nello Spirito della Fede “

HALDAA di Tauquir Ahmed (Bangladesh )

 

Menzione Film a soggetto

RESURRECTION di Kristof Hoornaert (Belgio)

 

Menzione Film a soggetto

IL MIO NOME E’ THOMAS di Terence Hill (Italia)

 

Menzione per il Cortometraggio

ACROSS THE LINE di Nadav Shlomo Giladi (Israele)

 

Menzione per il Cortometraggio

IT RAINS SLOWLY di Saeed Nejati (Iran)

 

Menzione per il Documentario

CHILD MOTHER di Ronen Zaretzky e Yael Kipper (Israele)

 

___

 

IL PREMIO DELLA GIURIA SIGNIS

RESURRECTION di Kristof Hoornaert (Belgio)

 

Menzione speciale SIGNIS

RECEPTION di Lilla Zenta (Ungheria)

 

___

 

 

I PREMI DELLE GIURIE SPECIALI

 

 

Premio “Nello spirito della Pace”

assegnato dal Forum Trentino per la Pace e Diritti Umani

BENEATH THE SILENCE di Erez Mizrahi (Israele)

 

Menzione speciale “Nello spirito della Pace”

THE FIELD di Rabbi Mordechai Vardi (Israel)

___

 

Premio speciale “Popoli e Religioni”

assegnato da Giuria CinemAmore

TWO SCHOOLS di Srdjan Sarena (Bosnia)

 

Menzione speciale “Popoli e Religioni”

PRISON PRAYER di Miljan Gogic (Serbia)

___

 

Premio “Religioni con occhi di donna”

assegnato dalla Giuria inter religiosa del Comune di Arco

UNTIL THE END OF TIME di Chouikh Yasmine (Algeria)

 

Menzione speciale “Religioni con occhi di donna”

RETURN di Shahriar Pourseyedian (Iran)__

___

 

Premio speciale PRAYER

assegnato da Giuria giovani

FROM ON HIGH di Dawn Westlake (Usa/Spagna)

 

Menzione speciale PRAYER

ZORN DEM VOLKE di Lorenz Piehl (Germania)

___

 

Premio Migrazioni e Coesistenza

assegnato dal Centro Missionario Diocesano e Pastorale Migranti

FAR FROM HOME di Mayra Veliz (Messico)

 

Premio Miglior colonna sonora

assegnato da Conservatorio Bonporti di Trento

WHEN RUMI MEETS FRANCIS di Mohamed Kenawi (Italia)

 

Premio Nuovi Sguardi

assegnato dal FSC Università Pontificia Salesiana

SERMON ON THE MOUNT di Yoo Yunguee (Corea)

 

Premio speciale “Nello spirito delle Dolomiti”

assegnato dal Giuria Dolomites

WALKING FOR GENNA di Frédeéric Furnelle (Belgio)

 

Premio “Donne di Fede per la Pace”

WOMEN OF FREEDOM di Abeer Zeibak Haddad (Israele )

 

Menzione speciale “In memoria di Davide Zordan”

IT RAINS SLOWLY di Saeed Nejati (Iran)

 

Menzione speciale “In memoria di Jerome Kuehl”

REMEMBER BAGHDAD di Fiona Murph (United Kigdom)

 

Menzione speciale “Nello spirito del dialogo”

THE PILLARS OF HEAVEN di Nicholas Rooney (Ukraina United Kingdom)

 

PREMIO SPECIALE ALLA CARRIERA

a TERENCE HILL

Tra le motivazioni, ''la sua "travolgente capacità di movimento tra i più disparati generi, un movimento sempre caratterizzato da maestria, disinvoltura, e abilità nell'emozionare e coinvolgere tutti i tipi di pubblico, concedendo ai suoi personaggi ironia, poesia, uno sguardo all'infinito ed ebbro di speranza in un futuro migliore, assieme ad ineccepibili doti umane. In particolare, il suo impegno in Don Matteo ha unito milioni di italiani accomunati dall'affetto per un personaggio spirituale e comprensivo, con uno sguardo colmo di una speranza più che mai necessaria al giorno d'oggi''.