Clicca qui per l'elenco e il catalogo dei film del 2012
Clicca qui per l'elenco e il catalogo dei film del 2011
I film I TITOLI AMMESSI ALLA XVI EDIZIONE | 2013 Guarda i TRAILER dei film! ELENCO PER CATEGORIE

Film a soggetto > Sezioni
  • BEAR, Khosro Masoumi, Iran, 2012, 103' > Wo-Men
  • L'ANIMA ATTESA. UN FILM DEDICATO A DON TONINO, Edoardo Winspeare, Italia, 2012, 40' > Into Society
  • LEA & DARIJA, Branko Ivanda, Croazia, 2011, 97' > 1914-2014: The Time of the Assassins
  • MAR - SNAKE, Caner Erzincan, Turchia, 2011, 110' > Into Society - Official competition
  • ONE LINE OF REALITY, Ali Vazirian, Iran, 2012, 84' > Into Society
  • QUEEN, Mohammad Ali Basheh Ahangar, Iran, 2012, 104' > 1914-2014: The Time of the Assassins - Official competition
  • RESISTANCE MOVEMENT, Kathryn Lee Moss, USA, 2013, 90' > 1914-2014: The Time of the Assassins - Official competition
  • SOEGIJA, Garin Nugroho, Indonesia, 2012, 120' > 1914-2014: The Time of the Assassins
  • SU RE, Giovanni Columbu, Italia, 2012, 78' > Pictures - Official competition
  • VENEZIA SALVA, Serena Nono, Italia, 2013, 78' > Pictures
  • WAITING FOR A MIRACLE, Rasoul Sadrameli, Iran, 2012, 86' > Wo-Men - Official competition
Documentari > Sezioni Cortometraggi > Sezioni

Leggi le sinossi! Film a soggetto > Sezioni

BEAR, Khosro Masoumi, Iran, 2012, 103' > Wo-Men
Disperso e considerato un martire, Noureddin torna a casa dopo aver passato otto anni come prigioniero di guerra per trovare la moglie sposata a un altro uomo. Una storia dolorosa sugli effetti della guerra e la violenza domestica.
Torna alla lista

L'ANIMA ATTESA. UN FILM DEDICATO A DON TONINO, Edoardo Winspeare, Italia, 2012, 40' > Into Society
Carlo è un uomo d'affari che non crede più in niente. La crisi economica, dopo un'ingorda attività speculativa, lo ha colpito sia nel portafoglio sia nell'anima. Decide così di prendersi una pausa e di raggiungere per un fine settimana sua sorella nel Salento, ad Alessano, dov'è sepolto don Tonino Bello. Durante questo viaggio, fisico e spirituale, grazie ad una serie di segni eccezionali, sperimenterà il reale messaggio del vescovo di Molfetta e avverrà in lui un cambiamento radicale.
Torna alla lista

LEA & DARIJA, Branko Ivanda, Croazia, 2011, 97' > 1914-2014: The Time of the Assassins
L'intensa storia vera di due tredicenni: Lea Deutsch - nota come la Shirley Temple croata, e la sua partner Daria Gasteiger. Mentre sbanca i teatri e raccoglie le lodi della critica in Croazia e in tutta Europa, il duo si trova faccia a faccia con la politica e la realtà della seconda guerra mondiale. Un'amicizia drammatica si sviluppa attraverso il divertimento e la danza durante la persecuzione nazista degli ebrei e la successiva fuga dal comunismo dei cittadini di nazionalità tedesca.
Torna alla lista

MAR - SNAKE, Caner Erzincan, Turchia, 2011, 110' > Into Society - Official competition
Una famiglia al "confine"... Tre uomini: il bambino, l'adolescente, l'anziano. Tutti e tre si sentono soli e cercano l'amore o una donna per riempire il vuoto che hanno dentro. Lottano tutti per rendere completa la loro vita. Ma la natura non à l'unico aspetto aspro del posto in cui vivono. La vita può diventare molto dura per queste persone che sognano piccoli sogni nel loro piccolo ambiente.
Torna alla lista

ONE LINE OF REALITY, Ali Vazirian, Iran, 2012, 84' > Into Society
La carriera di una coppia di giornalisti, Kasra e Forough, è in pericolo a seguito dei cambiamenti politici e sociali che hanno portato alla chiusura di molti giornali iraniani. Pubblicano un settimanale culturale, ma si trovano ad affrontare diverse pressioni che li scoraggiano dal proseguire il lavoro. Sull'orlo del fallimento, ricevono una proposta dall'estero che trasformerebbe la loro vita. Un film sull'etica e l'impegno degli intellettuali in un mondo materialista.
Torna alla lista

QUEEN, Mohammad Ali Basheh Ahangar, Iran, 2012, 104' > 1914-2014: The Time of the Assassins - Official competition
Il cielo è grigio. Il sole pallido. Il vento soffia tristemente sul fiume Arvand. E il terreno è impregnato di sangue. Ottavo anno di guerra Iran-Iraq. Siavash è impaziente di fare fuoco. Non teme i rimproveri urlati da Seifollah. Lo schiaffo di Issa gli insegna la pazienza. Il tradimento infantile di Sami lo fa ridere per preservare la sua visione. Una visione che trasforma il fuoco in giardino. Un giardino fertile sulle rive ferite del fiume Arvand.
Torna alla lista

RESISTANCE MOVEMENT, Kathryn Lee Moss, USA, 2013, 90' > 1914-2014: The Time of the Assassins - Official competition
L'incredibile storia vera di tre adolescenti che rischiano la vita commettendo tradimento per diffondere la verità nella Germania nazista. Da soli, formano un gruppo di resistenza e distribuiscono volantini antinazisti nella città di Amburgo. Rudi, quindicenne, è convinto di poter fare la differenza, ma quando vengono arrestati dalla Gestapo e affrontano il famigerato Tribunale del Sangue, la sua fede è messa alla prova.
Torna alla lista

SOEGIJA, Garin Nugroho, Indonesia, 2012, 120' > 1914-2014: The Time of the Assassins
Il film racconta la storia del vescovo gesuita A. Soegijapranata nell'età cruciale della lotta per l'indipendenza dell'Indonesia (1940-1949). Come leader religioso, Soegija non ha esercitato il comando con le armi; ha invece usato le sue abilità diplomatiche per aiutare la Repubblica in fasce, e si è impegnato in opere di assistenza umanitaria. Era lì quando il paese aveva più bisogno del suo servizio.
Torna alla lista

SU RE, Giovanni Columbu, Italia, 2012, 78' > Pictures - Official competition
La passione di Cristo è trasposta in Sardegna, in un luogo diverso da quello storico, come nelle opere dei pittori rinascimentali che rappresentarono gli episodi narrati nel Vangelo ambientandoli nel loro tempo, nei loro paesi e con i loro costumi, senza mai mostrare la Palestina. Nel film il racconto inizia e finisce nel sepolcro dove Maria piange sul corpo del figlio. Tutto è già accaduto, ma gli antefatti si riaffacciano come ricordi e come sogni dei diversi protagonisti.
Torna alla lista

VENEZIA SALVA, Serena Nono, Italia, 2013, 78' > Pictures
Liberamente tratto dall'omonima tragedia di Simone Weil (1963), Venezia salva racconta il tentato sacco di Venezia del 1618, quando un gruppo di congiurati guidati dall'ambasciatore della cattolicissima Spagna tentò di conquistare la città nella notte precedente la Festa della Sensa. I protagonisti di Venezia salva, accanto a David Riondino, sono dei non-attori, cioè gli ospiti della Casa dell'ospitalità, struttura che a Venezia e Mestre accoglie le persone senza fissa dimora.
Torna alla lista

WAITING FOR A MIRACLE, Rasoul Sadrameli, Iran, 2012, 86' > Wo-Men - Official competition
Tra i pellegrini che affollano il treno da Teheran alla città santa di Mashhad ci sono Amir e Mehraneh, una coppia infelice, con una figlia disabile, che ha misteriosamente smesso di camminare e parlare. Sposati da tre anni, sono giunti a detestarsi l'un l'altro, ma il pellegrinaggio li costringe a convivere per almeno un altro giorno. Il viaggio porta altre cattive notizie. Finché, al loro arrivo a Mashhad, anche le porte del santuario sembrano chiudersi sulle loro speranze...
Torna alla lista

Documentari > Sezioni

28th SAFAR, Siavash Sarmadi, Iran, 2011, 19' > Faith and Rite
Suono, ritmo, fede e ritualità nell'intensa cerimonia religiosa di commemorazione della morte del Profeta (la pace sia su di lui) tradizionalmente celebrata a Bushehr nel 28 giorno di Safar, il secondo mese del calendario islamico.
Torna alla lista

A TALE OF TWO SYRIAS, Yasmine Fedda, UK/Siria, 2012, 64' > 1914-2014: The Time of the Assassins
Salem è un fashion designer iracheno alla ricerca di una sistemazione a Damasco. Botrus vive un'esistenza appartata nel monastero di Mar Musa. Due vite molto diverse e il sogno della libertà nel contesto di un regime brutale, per un documentario intenso che offre uno spaccato inedito della vita in Siria alla vigilia della rivoluzione.
Torna alla lista

ALL'OMBRA DELLA CROCE, Alessandro Pugno, Italia-Spagna, 2012, 73' > 1914-2014: The Time of the Assassins - Official competition
A poca distanza da Madrid sorge Valle de los Caídos, un memoriale voluto dal dittatore Francisco Franco negli anni '50. Questo luogo è il simbolo di un conflitto ancora vivo e attuale in seno alla società spagnola. All'ombra della croce riposano 35.000 vittime della guerra civile spagnola e studiano in collegio una cinquantina di bambini, destinati ad un'educazione che cerca strenuamente di resistere alla deriva laica e scientista della Spagna contemporanea e della società mondiale.
Torna alla lista

AU NOM DU FRÈRE - IN THE NAME OF THE BROTHER, Youssef Ait Mansour, Marocco, 2013, 52' > Faith and Rite - Official competition
"Mio fratello minore, Mustapha, è scomparso per quasi un anno. Ha interrotto ogni contatto con noi, la sua famiglia. Abbiamo vissuto mesi di paura. Una sera, dopo la lunga assenza, mia madre ha ricevuto una telefonata. Era entrato nella Madrasa Nahlia, una scuola coranica sulle montagne, a 90 km da Marrakech". Attraverso un monologo in forma di lettera, il film ripercorre la storia dell'inatteso incontro di famiglia nella semplicità, austerità e serenità della Madrasa Nahlia.
Torna alla lista

COMMUNITY CANDLE, Iryna Volakh, Bielorussia, 2012, 41' > Faith and Rite
Il film racconta l'usanza della comunità di Luka di donare un cero alla chiesa per il nuovo anno ortodosso. Gli uomini del villaggio usano i soldi donati da tutti gli abitanti per confezionare due grandi ceri, poi consacrati nella locale chiesa di San Nicola per essere accesi durante le liturgie nelle grandi ricorrenze religiose come segno di speranza nella grazia di Dio. Il film segue tutte le fasi di questa tradizione natalizia: dalla raccolta fondi alla consacrazione dei ceri.
Torna alla lista

DESTINATION SHEPPARTON, Steve Warne, Robyn Hughan, Benj Blinks, Cath Murfy, Australia, 2013, 38' > Into Society
Quattro episodi: in Sikhs In Shep un anziano sikh e sua nuora raccontano il loro arrivo a Shepparton e l'incontro cruciale con la comunità italiana; in Mooo-ving Cows & Filipino Brides incontriamo alcuni migranti filippini e le diverse motivazioni che li hanno spinti a partire; i protagonisti di Boom Sheppada sono giovani che hanno portato lo spirito e l'anima dell'Africa nella città vittoriana; Culture Bowl è una breve animazione su chi è appena arrivato in cerca di asilo.
Torna alla lista

DONA ZEFA DAGUIA, Marta Zaccaron, Italia, 2012, 52' > Wo-Men
In un isolato villaggio del Brasile, Dona Zefa lavora come levatrice rurale. Ha sangue indios, non sa né leggere né scrivere e nella sua attività adotta un mix di pratiche sia della tradizione afro-indigena sia di quella cristiana, insieme a molta esperienza e ad una forte sensibilità. Tutto questo sembra funzionare, dato che non ha mai perso un neonato né una madre. Dona Zefa è un punto di riferimento per tutta la comunità e una consigliera spirituale.
Torna alla lista

FRA' SILVIO MODELLATORE DI FEDE, Katia Bernardi, Italia, 2013, 26' > Pictures
Il documentario ripercorre gli oltre 50 anni di carriera del frate scultore Silvio Bottes, che nel convento delle Grazie di Arco di Trento ha creato più di 500 opere sparse su tutto il territorio nazionale e non solo.
Torna alla lista

FRINGES, Paula Weiman-Kelman, Israele, 2013, 72' > Holy Land
In questo documentario, Paula Weiman-Kelman racconta tre storie di rinnovamento spirituale, ritraendo alcuni giovani ebrei in Israele, Canada e Stati Uniti. Queste storie - vivaci, eccentriche, commoventi - sono intrecciate insieme, come le frange di un tallit (mantello della preghiera), in un'avvincente panoramica delle nuove frontiere dell'ebraismo nel 21 secolo.
Torna alla lista

FROM MAN TO MAN WE PASS LIKE STRANGERS, Daniel Gal, Israele, 2012, 24' > Holy Land - Official competition
Una città, due nazioni, tre grandi religioni. Gerusalemme, il centro del mondo', è abitata da tante persone diverse con storie diverse. Tutte appartengono ad una medesima famiglia umana. Otto di loro sono in viaggio sul treno urbano recentemente inaugurato, che attraversa Gerusalemme da sud a nord, passando tra le diverse popolazioni della città. Uno spaccato dei diversi aspetti di Gerusalemme e dell'esperienza israeliana.
Torna alla lista

I RAGAZZI DI SAN SEBASTIANO, Marco Leopardi, Italia, 2012, 30' > Faith and Rite
Il documentario ripercorre le fasi principali della Festa di San Sebastiano, che ogni anno, tra il 9 e il 10 agosto, coinvolge la popolazione di Palazzolo Acreide (Siracusa) con i suoi riti chiassosi e travolgenti. Le nostre telecamere hanno avuto accesso privilegiato ai luoghi della festa, solitamente accessibili solo ai ragazzi che la organizzano, permettendoci di raccontare l'emozione dal loro punto di vista e di seguire ogni evento da angolature fotograficamente suggestive.
Torna alla lista

JERUSALEM ER, Hilla Medalia, Israele, 2012, 17' > Holy Land
La dottoressa Stalnikowicz gestisce un ospedale con la collega Salameh, araba israeliana. Ogni giorno le due donne vivono nuove esperienze rivelatrici e scioccanti. Jerusalem ER racconta il tentativo di superare le divisioni di fede e le difficoltà quotidiane, per garantire che tutti gli israeliani ricevano le stesse cure. L'ospedale è la prova di come persone di diverso credo possano convivere con un obiettivo comune: il benessere di tutti gli individui.
Torna alla lista

JEWELS OF GRIEF, Mohamed Nabil, Germania, 2013, 74' > Wo-Men
In Marocco, sono sempre più numerose le donne che hanno figli al di fuori del matrimonio: un fatto che nel paese a maggioranza musulmana è considerato una violazione della legge e della religione, della morale e delle tradizioni. Il film esplora questa realtà seguendo la storia di due ragazze madri che vengono discriminate. Anche i rappresentanti religiosi, delle organizzazioni per i diritti umani e del governo marocchino si esprimono sulla complessità e le dimensioni di questo fenomeno.
Torna alla lista

LA PASSION DE PLANALTINA, Marie-Anne Sorba, Francia-Brasile, 2013, 53' > Pictures - Official competition
Settimana Santa a Planaltina, Brasile. Saulo (Gesù), Preto (Giuda), Paolo (Pilato) e gli altri 1.100 attori della Via Crucis stanno per mettere in scena le ultime ore di Cristo, davanti a 200.000 spettatori riuniti al Monte della Cappella. Creato 40 anni fa, questo evento religioso è ormai considerato come patrimonio culturale del Brasile. Alla scoperta di questa superproduzione popolare, incontriamo gli attori della società di Planaltina, spinti verso il futuro dai sogni e dalla fede.
Torna alla lista

LA MARIÉE | LA SPOSA, Joël Curtz, Francia-Italia, 2012, 32' > Wo-Men
Il 31 marzo 2008 si interrompe a Istanbul, tragicamente, il viaggio di una giovane artista milanese diretta a Gerusalemme, che percorreva in autostop, vestita da sposa, alcuni dei paesi più tormentati dai conflitti della nostra storia recente. Attraverso le parole di amici e parenti e con l'uso delle immagini recuperate dalla telecamera dell'artista, il documentario ricostruisce la breve storia di "spose in viaggio", l'ultimo progetto artistico di Giuseppina Pasqualino di Marineo, in arte Pippa Bacca.
Torna alla lista

LA TENTURE DE L'APOCALYPSE | THE APOCALYPSE TAPESTRY, Rodolphe Viémont, Francia, 2011, 53' > Pictures
L'Arazzo dell'Apocalisse è il più grande e il più antico ciclo di arazzi del mondo. stato tessuto durante il Medioevo e ha largamente contribuito alla fama del castello di Angers. Ma cosa sappiamo davvero del racconto raffigurato, tratto dal Libro dell'Apocalisse di San Giovanni? E in primo luogo perché nel 1380 è stata intrapresa la tessitura di questo gigantesco e magnifico arazzo? tempo di decodificare quest'opera unica, fonte di innumerevoli fantasie e fraintendimenti.
Torna alla lista

LES FRÈRES DE LA RESURRECTION | BROTHERS OF THE RESURRECTION, Pierre Lane, Francia, 2011, 53' > Faith and Rite
I frati della Resurrezione vivono secondo la Regola di San Benedetto. Sono monaci, eppure sulla mano sinistra hanno la fede. Sulla loro scrivania tengono la foto di una donna: la moglie defunta. Sono anche padri e nonni disponibili per le loro famiglie. Questa singolare comunità ha sede in Charente e Corrèze, Francia. Ospita vedovi, ma anche uomini celibi. In questa nuova vita, ognuno ha fatto proprio il dovere di trasformarsi e spiritualizzare il lutto.
Torna alla lista

MOHAMED E IL PESCATORE, Marco Leopardi, Italia, 2012, 52' > Into Society - Official competition
Mohamed è l'unico sopravvissuto tra le 47 persone che hanno tentato di raggiungere l'Italia su un barcone. Dopo essere rimasto appeso a un pezzo di legno per 6 giorni, è stato tratto in salvo da Vito, il capitano di un peschereccio. Nonostante la brevità dell'incontro, tra i due si crea subito un forte legame. Sono passati 4 anni da quel giorno. Mohamed si trova di nuovo in difficoltà quando Vito lo contatta per invitarlo in Sicilia e aiutarlo a trovare lavoro.
Torna alla lista

MY GERMAN CHILDREN, Tom Tamar Pauer, Germania-Israele, 2012, 82' > Holy Land
Tom è nata e cresciuta in Israele da padre israeliano e madre tedesca. All'età di 20 anni, si trasferisce a Monaco di Baviera, dove studia, forma una famiglia con due bambini e si afferma come regista. Dopo sedici anni, decide di tornare a quella che sente essere la sua casa. I suoi figli, nati ed educati come tedeschi, devono affrontare la scelta fatta dalla madre. Un viaggio doloroso al cuore dell'identità.
Torna alla lista

NUMBERED, Uriel Sinai, Dana Doron, Israele, 2012, 55' > 1914-2014: The Time of the Assassins - Official competition
Si stima che circa 400.000 persone siano state tatuate ad Auschwitz; oggi i sopravvissuti sono solo poche migliaia. Numbered documenta il contesto terribile in cui quei numeri furono assegnati e il significato che hanno assunto negli anni dopo la guerra. Protagonista del film diventa il numero stesso e la sua evoluzione come simbolo personale e collettivo dal 1940 ad oggi. Quelle cicatrici, che dovevano distruggere le identità, si trasformano in testimonianze illuminanti, personali e piene di vita.
Torna alla lista

ONE DAY AFTER PEACE, Erez Laufer & Miri Laufer, Israele-Sudafrica, 2012, 86' > Holy Land - Official competition
E' possibile applicare i mezzi utilizzati per risolvere il conflitto in Sudafrica al conflitto israelo-palestinese? Robi è nata in Sudafrica nell'età dell'apartheid. Suo figlio viene ucciso in servizio nell'esercito israeliano. Mentre cerca di avviare un dialogo con il palestinese che lo ha ucciso, Robi torna in Sud Africa per approfondire l'esperienza della Commissione per la Verità e la Riconciliazione. Un viaggio da un profondo dolore personale alla convinzione che un futuro migliore è possibile.
Torna alla lista

PUNTO DE PARTIDA-WE WERE THERE, Sandra Rodriguez, Canada-Bolivia, 2012, 64' > Into Society
Sacerdoti. Rivoluzionari. Nonni... Nel 1965, sei giovani sacerdoti spagnoli arrivano in Bolivia, nel bel mezzo della rivoluzione di Che Guevara. Predicano una teologia della liberazione, si avvicinano ai guerriglieri, nascondono armi e feriti. Espulsi dal paese, finiscono per separarsi. Ora, settantenni, conducono vite molto diverse. Ma quando il più anziano mostra preoccupanti segni di Alzheimer, decidono di ripetere insieme il viaggio che ha cambiato le loro vite.
Torna alla lista

PURSUED, Menachem Roth, Ron Ofer, Israele, 2012, 60' > Into Society
Da adolescente, il regista Menachem Roth è stato vittima di violenze sessuali nel suo collegio maschile ultra-ortodosso. Venti anni più tardi, decide di affrontare l'uomo che aveva abusato di lui e di documentare tutto il percorso. Allo stesso tempo, il regista si trova a dover scegliere tra religione e laicità, e tra relazioni di coppia parallele. Il prodotto finale è un coraggioso autoritratto, dove la telecamera diventa uno strumento di accusa - e di redenzione.
Torna alla lista

SEMALU, Jimmy Hendrickx, Malayia-Belgio, 2013, 20' > Pictures
Semalu è un documentario cinematografico sui bambini di Cheras, un sobborgo di Kuala Lumpur. Ci mostra la nuova generazione che cresce in un paesaggio urbano di cantieri rumorosi. Qui devono scoprire se stessi e cercare il significato spirituale della vita. La rivoluzione della fotocamera DSLR apre nuove vie al documentarista. Semalu si pone al crocevia tra cinema e fotografia, tra documentario e film di finzione con qualità visionarie e poetiche.
Torna alla lista

TALES OF A RITUAL, Ruben Salvadori; Yuval Shapira, Italy, 2012, 40' > Faith and Rite
Nocera Terinese, un piccolo paese del Sud Italia, è teatro di un antico e controverso rituale di flagellazione che attira fedeli e molti curiosi. In migliaia affollano le vecchie strade per guardare i Vattienti, che corrono in giro per la città battendosi le gambe con dischi di sughero dotati di schegge di vetro. Che cosa c'è dietro questo rituale? "Tales of a Ritual" è un ibrido di ricerca antropologica e giornalismo che analizza questo fenomeno e esplora la dialettica tra fede e identità.
Torna alla lista

THE POSSIBILITY OF AN ISLAND, Marianne Körver, Estonia, 2013, 30' > Faith and Rite - Official competition
La missione di un uomo illuminato o credente in questo mondo è essere come un'isola solitaria in una palude; per chi potrebbe aver bisogno di prove che un'isola esiste; che c'è la possibilità di un'isola. Su un'isoletta nel Mar Baltico, il vecchio prete si reca in chiesa due volte al giorno a recitare il suo sermone, anche se nessuno lo ascolta... Una storia poetica sulle sue preghiere in una chiesa fredda e vuota; sulla possibilità di un'isola dello spirito in una minuscola isola geografica.
Torna alla lista

WARE FRAU-WOMAN FOR SALE, Lukas Roegler, Katrin Eckert, Germania, 2013, 45'SALE > Wo-Men
Il documentario racconta le storie molto personali di Tracy e Jennifer - due giovani donne nigeriane il cui sogno di un futuro migliore si trasforma nell'incubo della prostituzione nei bordelli di Germania. I giornalisti investigativi Katrin Eckert e Lukas Roegler vanno in Nigeria per scoprire come tante donne vengano vincolate ai loro trafficanti attraverso un occulto rito voodoo per essere sfruttate come schiave sessuali, fino a che non ripagano il loro "debito" individuale fino a 60.000 Euro.
Torna alla lista

WITHIN THE EYE OF THE STORM, Shelley Hermon, Israele, 2012, 68' > Holy Land
Bassam e Rami - un palestinese e un israeliano - un tempo erano combattenti motivati, disposti a uccidere ed essere uccisi per il bene delle loro nazioni. Poi si sono trovati entrambi faccia a faccia con il costo della guerra, quando le loro figlie sono rimaste uccise nel conflitto. Invece di cercare vendetta, hanno imboccato un cammino comune per umanizzare quello stesso nemico che ha tolto loro la cosa più cara, e fermare il ciclo della rappresaglia a partire da loro stessi e nelle loro società.
Torna alla lista

Cortometraggi > Sezioni

A LETTER FOR HIM, Salman Abbasi, Iran, 2012, 10' > New Horizons
Per confortare l'anziana "nonnina" del villaggio, il giovane Mahdi e i suoi amici decidono di riprendere la tradizione della cerimonia di preghiera interrotta da qualche anno. Il ricordo doloroso della guerra diventa stimolo per un atto generoso e un segno concreto di fraternità.
Torna alla lista

BABY RABBITS, Ofer Bechor, Israele, 2012, 9' > Told in Short
Due uomini, Yekutiel e Gershon, vivono insieme da molto tempo, imprigionati tra quattro mura. Far fronte a questa situazione li porta a interrogarsi sulla realtà e sulla natura della loro esistenza. Un cortometraggio visionario sulla vita in una gabbia invisibile.
Torna alla lista

BIENAVENTURADOS | BLESSED, Andres Pasman, Argentina, 2012, 14' > New Horizons - Official competition
José e Serafo, due bambini delle isole del delta del Paranà, decidono di fare un lungo viaggio di fede e di speranza: un pellegrinaggio a piedi verso Lujan dove pregare la Beata Vergine Maria per la guarigione della madre.
Torna alla lista

DEATHBED: THE MUSICAL, Liat Har-Gil, Israele, 2012, 6' > Told in Short
Un vecchio in una casa di riposo attende la morte. Profondamente devoto, crede fermamente che riceverà la sua giusta ricompensa nell'aldilà. Mentre riflette sulle sue virtù e sul mondo a venire, una donna entra nella sua stanza. Per un momento l'uomo la scambia per un angelo, ma è solo un'infermiera, che alla fine di un turno lungo e faticoso gli porta la colazione. Tra i due divampa un alterco che oppone fede e ateismo... in musica.
Torna alla lista

EXISTENTIA, David Clay Diaz, Germania, 2012, 22' > Told in Short - Official competition
Il Pastore Georg sapeva sempre come alleviare i dubbi della sua congregazione. Ma di fronte all'imminente morte di sua madre, si trova ad affrontare lui stesso una crisi di fede.
Torna alla lista

FIRST NIGHT OF THE WINTER, Arash Rafeie, Iran, 2013, 15' > Told in Short
Un adolescente poverissimo vive vendendo i libri che trova tra i rifiuti e dorme in un vecchio taxi. Nel gelo della prima notte d'inverno, per riscaldarsi, inizia a bruciare i libri che ha raccolto, finché non gli capita tra le mani un Corano...
Torna alla lista

HAPPY HANUKAH BODENHEIMER, Hadass Dissen, Israele, 2012, 18' > Told in Short
Due giovani fratelli si confrontano con una promessa: "Quando verrà il Messia, i morti risorgeranno e vostro padre tornerà a casa".
Torna alla lista

LOOSE ENDS, David Reinlib, Israele, 2012, 3' > New Horizons
"Loose Ends" rimanda al flusso infinito di possibilità che ci circonda mentre camminiamo attraverso la vita. Possiamo tirare il filo che ci viene dato dalla nostra cultura e utilizzarlo per creare qualcosa di nuovo ed emozionante secondo la nostra visione del mondo. La kippah è un simbolo ebraico di riconoscimento della presenza di Dio. Il bambino nel film la trasforma perché per lui abbia veramente significato. Filo dopo filo, fa di un mero accessorio un nuovo simbolo di amore.
Torna alla lista

NAILS, Nun Joanna (Orlova), Bielorussia, 2012, 23', > New Horizons
Il film è un adattamento cinematografico di una parabola orientale molto conosciuta. Il personaggio principale ha fatto molti errori che gli hanno rovinato la vita. Le pene e il dolore che ha dovuto sopportare lo hanno reso saggio. Ora vuole educare il figlio perché impari a non ferire gli altri e ad evitare errori irreparabili.
Torna alla lista

THE FALL, Kristof Hoornaert, Belgio, 2013, 17' > Told in Short - Official competition
Una coppia in vacanza è in viaggio con la propria auto, tra verdi colline e stradine di campagna. Improvvisamente l'uomo si rende conto che ha perso la strada. L'auto entra in una foresta. Quanto è sottile la barriera che ci mantiene nella civiltà? Un cortometraggio sulla perdita dell'innocenza.
Torna alla lista

THE WHITE LAKE, Mehdi Heydari, Iran, 2012, 19' > New Horizons - Official competition
Urmia, provincia dell'Azerbaijan occidentale. Solo una vecchia coppia resiste ancora presso il lago prosciugato, nell'ambiente desolato di un immenso deserto di sale. Una piccola grande storia di attesa e di speranza.
Torna alla lista

WHERE IS THE HEAVEN, Fatemeh Ghadiri Nezhadian, Iran, 2013, 13' > New Horizons
Khalil, un ragazzino afgano che ha perso la madre e la sorella in guerra, fugge e trova riparo in un cimitero isolato e abbandonato. Qui incontra un cecchino della Nato che è stato colpito da un proiettile. Dopo aver trascorso una notte insieme, i due sviluppano una nuova connessione.
Torna alla lista

WHY DOES THE SUN, Efrat Kofman, Israele, 2011, 24' > Told in Short - Official competition
Maayan studia in un collegio religioso femminile. Il suo atteggiamento ribelle genera scandalo, soprattutto quando si innamora di Baruch, un ragazzo che lavora come bracciante nella vicina fattoria. Un cortometraggio sorridente e autoironico sulla modestia nella società ortodossa.
Torna alla lista

Via Santa Croce, 63 | 38122 Trento (Italia) | tel. e Fax +39 0461 981853
e-mail segreteria: segreteria@religionfilm.com | e-mail ufficio stampa: religion.today@gmail.com